AUTOVELOX – PARI OPPORTUNITA’ PER LA TUTELA DEI PROPRI DIRITTI

Nei bilanci di previsione degli esercizi finanziari 2014 e 2015 il comune di Agropoli ha previsto entrate per circa € 11.250.000,00 (euro undicimilioniduecentocinquantamila/00) da incassare per multe elevate per violazione al codice della strada (AUTOVELOX) .
Già nel corso della seduta di Consiglio Comunale del 28.11.2014 evidenziai in modo preciso e dettagliato le mie motivazioni di contrasto con la tipologia e consistenza dell’avvenuta esternalizzazione del servizio , con le modalità di inserimento nel bilancio di previsione dei relativi eventuali proventi e con le modalità dell’avvenuta installazione dell’apparecchiatura che ( a mio modo di valutazione) costituiva un vero e proprio agguato nei confronti degli automobilisti .
Chiesi perciò al Consiglio di valutare questa mia osservazione e di rideterminarsi ed al presidente del Consiglio Comunale di “iscrivere al primo ordine del giorno della prossima seduta di Consiglio Comunale l’argomento velocita’ sulla S.P. 430 , presente sul nostro territorio comunale , PROPOSTE E LINEE DI INDIRIZZO finalizzate alla sicurezza stradale effettiva e non ai tornaconti economici sul bilancio.
NULLA VENNE RECEPITO
Per poter valutare le mie dichiarazioni di allora ( 28.11.2014) è necessario però dare una lettura alla delibera di Consiglio Comunale n. 54 del 28.11.2014 ed al relativo allegato .
PER LEGGERE LO STRALCIO DELLA DELIBERA N.54 DEL 28.11.2014 CLICCARE QUI
PER LEGGERE LA MIA DICHIARAZIONE DI VOTO -ALLEGATO A – CLICCARE QUI

Ad oggi , e dopo regolare richiesta scritta effettuata al comune di Agropoli , apprendo con certezza che il dirigente del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti– Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche per la Campania, il Molise, la Puglia e la Basilicata – con nota dirigenziale prot. n. 0028676 del 02.09.2015 ha ritenuto che non solo l’autovelox installato in precedenza (quello preso a fucilate) ma anche questo installato nel mese di luglio 2015 , NON RISULTA CONFORME AL DETTATO NORMATIVO , PER QUANTO CONCERNE LE CARATTERISTICHE DI IDENTIFICAZIONE E DI LOCALIZZAZIONE , AI FINI DEL RICONOSCIMENTO DA PARTE DEI CONDUCENTI , QUALE POSTAZIONE DI CONTROLLO ED ACCERTAMENTO IN REMOTO DELLE INFRAZIONI AI LIMITI DI VELOCITA’ .
E’ questo un parere di un Ente sovraordinato e propriamente competente e , fino a prova del contrario , certamente TERZO.
Nella mia qualità istituzionale di consigliere comunale ritengo che un tale documento , che riguarda uno strumento capace di incidere su molteplici aspetti ed interessi della comunità (dal bilancio comunale alla sicurezza stradale), debba essere portato , con immediatezza, a conoscenza di ogni cittadino affinchè ognuno possa avere pari opportunità per la tutela dei propri Diritti .
In tale ottica comunico di aver già trasmesso il richiamato documento ministeriale al Prefetto di Salerno , al Presidente del Tribunale di Vallo della Lucania ed all’Ufficio del Giudice di Pace di Agropoli.
PER LEGGERE la nota dirigenziale prot. n. 0028676 del 02.09.2015 CLICCARE QUI
Con tanta stima
Agostino ABATE – consigliere comunale-

LA MIA VALUTAZIONE SULL’ AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI AGROPOLI.

QUANTO DICHIARATO NEL CORSO DELL’INCONTRO CON IL DIRETTORE DI CILENTO CHANNEL COSTITUISCE IL MIO PENSIERO POLITICO E LA MIA VALUTAZIONE SULL’OPERATO DELL’ AMMINISTRAZIONE COMUNALE DI AGROPOLI.
TANTA CORDIALITA’ E STIMA DA AGOSTINO ABATE – CONSIGLIERE COMUNALE DI AGROPOLI –

Per visionare l’intervista cliccare QUI